Escursioni a piedi - Trekking da Rovetta - Comune di Rovetta

Enti e dintorni | Parchi pubblici | Escursioni a piedi - Trekking da Rovetta - Comune di Rovetta

Escursioni a piedi - Trekking da Rovetta

PASSEGGIATE ED ESCURSIONI A ROVETTA

A) ROVETTA -GRATAROLO -COLLE DI BLUM -CIMA BLUM e RITORNO
PERCORSO 1
- Classico itinerario effettuabile in mezza giornata.

Rovetta A

Percorrere la strada carreggiabile {praticabile con automezzi fuoristrada) che, dal centro abitato sale in direzione nord, seguendo le indicazioni dei numerosi cartelli. Continuando per il vallone boscoso, ci si porta al di sopra di Gratarolo dove la strada continua a mezza costa, lasciando a destra il bivio per Parè (ore 0,50). Usciti dal bosco, si raggiunge, dopo alcuni tornanti, il colle di Blum {m. 1230 ca.); qui si può salire più direttamente per il sentiero del Bot, che dai prati di Zenier raggiunge la carrozzabile oltre la Cascina Bianca (Itin. 2 -2a). In pochi minuti, per pascoli, si raggiunge l'ampia cima di Blum {m. 1297), ottimo punto panoramico sull' Altipiano e sulla VaI Borlezza {ore 0,50- in totale ore 1,40). Ritorno per lo stesso itinerario {ore 1,15).

 

B) ROVETTA -CAMPOS -CASCINE ZENIER - ROVETTA
PERCORSO 1/2 -Breve passeggiata fra boschi e prati sulle pendici del Monte Blum.

Seguire la strada dell'itinerario precedente fino al bivio {cartello indicatore) da dove, oltrepassata una valletta, si raggiungono i prati e le baite di Campos {m. 900 ca. -ore 0,35). Da qui, per tracce di sentiero si raggiunge il costone che scende alle cascine Zenier {ore 0,15). Per la strada carreggiabile si discende il ripido bosco per raggiungere Rovetta (Ore 0,2 -in totale ore 1,10)

 

C) ROVETTA -CAMPOS -CAPPELLA DEGLI ALPINI DI FINO DEL MONTE
PERCORSO 1/2b /3 -Passeggiata sulle pendici sud del Castello.

Dal prato oltre il bivio per Campos, parte un sentiero che, seguendo la vecchia linea spartifuoco, costeggia in quota il fianco meridionale del Castello, fino a raggiungere la cappella degli Alpini di Fino {ore 0,50). Si continua fino ai prati di Avric, ad incontrare l'itinerario 3 per scendere a Fino del Monte, (ore 0,30 -in totale ore 1,20).

 

D) ROVETTA -GRATAROLO -BAITE PARÈ - AVRIC -FINO DEL MONTE
PERCORSO 1/3 -Giro del Castello.

Seguire la strada carreggiabile per il colle di Blum fino al bivio oltre Gratarolo {cartello indicatore). Per la strada di destra si sale a mezza costa del bosco, fino a raggiungere, oltrepassati due tornanti, le Baite Parè {m. 1200 ca. -ore 1,15). Da qui scavalcare il costone che limita l'ampio prato verso est e raggiungere il diruto della Baita Roncada. E possibile scendere direttamente, oppure valicare il piccolo colle aggirando lo sperone di Inimelcampo per scendere al sentiero che porta ad Avric {ore 0,45). Seguendo la strada carrozzabile si giunge a Fino del Monte {ore 0,30 -in totale ore 2.30).

 

E) ROVETTA - CIMA BLUM - RASGA - CLUSONE
Percorso: 1/4 o 5 - Bella passeggiata di interesse panoramico

Raggiunta la Cima Blum (vedi itinerario A -ore 1,40) si percorre la boscosa cresta occidentale fino alla sella posta sotto la cima; da qui è possibile scendere a Clusone per due itinerari diversi. Il primo (percorso 4) percorre con brevi saliscendi la cresta spartiacque fra la V. Serraia e la Valle dell'Ogna fino ai ruderi di una baita (ore 0,30), dalla quale di scende a sinistra per prati; entrati nel bosco si segue l'ampia mulattiera finchè il percorso diventa pianeggiante. Si scende a sinistra per un ripido sentiero e, attraversata la VaI Serraia, si perviene al Fontanino della Mamma (ore 0,30). Un comodo sentiero porta a Clusone (ore 0,30 -in totale ore 3,10.). Il Percorso n. 5 scende in direzione di Crapet fino ad un 'evidente intaglio della cresta dal quale un sentiero, scendendo a mezza costa verso destra, raggiunge la Cascina Do (ore 0,45) e Clusone (ore 0,25- in totale ore 2,50).

Rovetta F

F) ROVETTA -COLLE DI BLUM -CHIESETTA DEGLI ALPINI -BAITE PARÈ -ROVETTA
 PERCORSO 1/6/3/1 -Piacevole escursione fra boschi e prati a nord di Rovetta.

Dal Colle di Blum (m. 1.230 ca.) si raggiunge in pochi minuti la Chiesetta degli Alpini di Rovetta (ore 1.30 da Rovetta). Da qui si può attraversare alla Baite Parè per il sentiero basso (percorso 6A) che da poco sotto la Chiesetta traversa verso est fino a raggiungere l'itinerario 3 sotto i tornanti della strada, oppure per il sentiero alto (percorso 6),. che si imbocca salendo verso la cima Parè, oltre l'ultima baita. Il sentiero attraversa le falde meriodionali di Cima Parè e richiede qualche attenzione su ripidi pendii al di sopra delle scarpate rocciose. Con breve discesa si raggiungono le Baite di Parè (ore 0,40). Per il percorso 3-1 si ritorna a Rovetta (ore: 0:50 totale ore 3.00).

 

G) ROVETTA -COLLE DI BLUM -CIMA PARÈ -MONTE CAMPO -MALGA ZO - BAITA CAMPO CASTIONE.
PERCORSO 1/317 oppure l/3/6b/317 -Traversata panoramica per cresta, adatta ad escursionisti allenati con discreta pratica di montagna.

Raggiunta la Chiesetta degli Alpini di Rovetta (ore 1.30) si rimonta la larga dorsale con rada vegetazione fino alla Cima Parè (m. 1642 -ore 1.15). Si continua lungo la cresta erbosa fino a raggiungere un'elevazione alla quale si può pervenire anche dal sentiero che dalla cima dei prati delle Baite di Parè, sale a mezza costa verso est (Percorso 6B), Si percorre la cresta superando altre elevazioni fino a quella più marcata del M. Valsacco (m. 1771- ore 1.00).
La cresta continua in direzione nord. est, e, appoggiando sui lati nei punti dove questa si interrompe, si raggiunge il Monte Campo (m. 1950- ore 1.15). Si scende in breve alla malga Zo, sul versante meridionale e, superato per tracce di sentiero un valloncello, si perviene alla Malga Campo (m. 1518 -ore 0,50). La strada carreggiabile scende verso sud ai prati di Priona e quindi raggiunge Rusio e Castione (ore 1.10- in totale ore 7.00).

Rovetta H

H) ROVETTA - COLLE DI BLUM -VALZURIO - STALLE MOSCHEL - PASSO SCAGNELLO - RIFUGIO ALBANI
PERCORSO 1/7/311 - Traversta di grande interesse.

Dal colle di Blum scende una strada carreggiabile fino al limite dei prati poi, per sentiero fra i boschi, si scende al torrente Ogna per risalire in breve fino all'abitato di Valzurio (ore 2.15 da Rovetta). La strada, oltrepassata la frazione Spinelli, sale alle Stalle del Moschel (m. 1265- ore 1.30), in un'ampia conca di pascoli e boschi dominata dalle pareti dolomitiche del Ferrante e della Presolana. Si continua per strada carreggiabile fino oltre la baita alta di Pagherola, per poi imboccare a sinistra il sentiero che porta al Passo Scagnello (m. 2075- ore 2,15), valico che si apre sulla Valle di Scalve. Dal valico, in pochi minuti, si raggiunge il rifugio Albani (ore 0,20- in totale ore 6.20), dove è possibile pernottare e raggiungere Colere per sentiero (ore 1,30), oppure in seggiovia, risalendo al passo Scagnello e attraversando verso nord fino alla stazione della stessa.

 

I) ROVETTA -VALZURIO -STALLE MOSCHEL -BAITA OLONE -PASSO DI POZZERA -PASSO DELLA PRESOLANA
PERCORSO 1/7/320/315- Lungo itinerario in ambiente d'alta montagna.

Oltrepassate le stalle Moschel (v. itin. H -ore 3.45), si sale per i prati oltre il torrente Ogna fino ad incontrare la mulattiera che porta alla Baita Bruseda; da qui per tracce di sentiero ci si inoltra nella valle tra la Presolana e la Cima di Bares per raggiungere Baita Olone (m. 1819 -ore 1.30). Si prosegue in direzione delle pareti della Presolana fin oltre il Passo di Valzurio, alla testata della Valle. Da qui, si traversa su ghiaioni in direzione di una bastionata rocciosa e la si supera per un canale, adducente alla china di pietrame che precede il Passo di Pozzera (m. 2126- ore 1.00). Dal valico, il sentiero adduce alla Cappella Savina e bivacco Città di Clusone, per poi percorrere la Valle dell'Ombra, sotto le pareti meridionali della Presolana e raggiungere gli alberghi in prossimità del Passo (ore 1.45 -in totale ore 8).

 

L) ROVETTA - VALZURIO - PASSO OLONE -MALGA PRESOLANA - VALLE DEI MULINI - CASTIONE
PERCORSO 1/7/320/318- Escursione intorno alle Coste di Bares.

Come per l'itinerario I fino in prossimità della Baita Olone (m. 1819 -ore 5,15). Volgere ora a destra per raggiungere in pochi minuti la depressione del passo Olone (m. 1850). Si scende, senza percorso obbligato sui vasti prati di Malga presolana, per imboccare la stretta e suggestiva valle dei Mulini che sbocca presso la frazione Rusio di Castione (ore 1.45 -in totale ore 7.00).

 

M) ROVETTA-BRUGAI-CANECHÈL- ROMENTAREGH - CASTIONE.
PERCORSO 8 -Passeggiata fra boschi e pascoli.

Si raggiunge, lungo la vecchia strada provinciale, la località Ombregno, fino ad un centinaio di metri dall'incrocio con la nuova. Si imbocca la strada carreggiabile che attraverso la pineta del Brugai, porta ai prati di Canechèl (m. 1000 -ore 1.30). Si va ora verso est, superando un avvallamento, ai prati di Romentaregh (m. 950 ca.), per imboccare la strada car- rozzabile che porta a Castione (ore 0,50 -in totale ore 2.20). Da Canechèl si può ritornare a Rovetta scendendo ai prati di Avric sul sentiero a monte del roccolo e collegandosi al percorso 3.

 

N) ROVETTA- ONORE - VALLE DI TEDE - DORGA
PERCORSO 9 - Lunga passeggiata pianeggiante.

Oltrepassando a sinistra l'abitato di Onore, la strada continua sul fondovalle, per raggiungere, dopo circa 5 km. il casolare di Tede Alta, sugli ampi prati della Val di Tede (m. 800 -ore 2 da Rovetta). Si sale, per sentiero, a Dorga (m. 1000 ca. -ore 0.40 -in totale ore 2.30).

O) ROVETTA-SONGAVAZZO-PRATI DI FALECCHIO-ONORE
PERCORSO 10- Breve passeggiata sull'altipiano di Falecchio.
Da Songavazzo si raggiungono i prati di Falecchio seguendo la strada asfaltata oppure il sentiero (m. 860 ca. -ore 0.50 da Rovetta). Una strada carreggiabile o diversi sentieri scendono poi a Onore. (Ore 0.25 - in totale ore 1.15).

Rovetta P

P) ROVETTA -ONORE -VAL RIGHENZOLO -VAL DI FRUCC - MALGA RAMELLO - RIF. MAGNOLINI -MALGA ALTA DI PORA.
 PERCORSO 557/551 -Salita al centro sciistico del Monte Pora.

Nei pressi di Onore si imbocca a destra la pianeggiante vaI Righenzolo e, raggiunta la Chiesetta di S. Antonio (m. 906 -ore 1.40), si procede a sinistra lungo la VaI di Frucc, fino al punto in cui si sdoppia; si continua allora per il solco di destra, se ne risale il fondo e la sponda occidentale, quindi si piega a sinistra e si raggiunge la Forcella di Ramello (m. 1300 -ore 1.20). Da questo intaglio si traversa sul sentiero un costolone boscoso in direzione S.E. fino ad incontrare il percorso 551 che viene da Ceratello, e conduce al Rif. Magnolini al pian della Palù (m. 1650- ore 1.00). Per ampie distese di pascoli (strada carreggiabile) si giunge alla Malga Alta di Pora (m. 1500 -ore 0.45 -in totale ore 4.45).

 

Q) ROVETTA - FALECCHIO - CAMASONE - M. TORRIONE - S. FERMO - BOSSICO
PERCORSO 10- 556-554- Lunga e varia traversata.

Da Falecchio si segue la strada carreggiabile che, sempre in direzione S.E., sale ai prati di camasone (m. 1060 -ore 1.40 da Rovetta), per continuare con continui saliscendi fin sotto il M. Torrione, dove si stacca a destra il percorso 553 che scende direttamente a Bossico. La strada si inerpica sul M. Torrione (m. 1312 -ore 1.20) da dove inizia la lunga discesa fra pinete e prati, verso Bossico (m. 850 -ore 1.30 -in totale ore 4.30).

 

R) S. LORENZO -Loc. VOGNO -S. LUCIO - PIZZO FORMICO e RITORNO
PERCORSO 11 -Facile e panoramica escursione alla Croce del Pizzo.

Dalla località Vogno si percorre per alcune centinaia di metri la strada carreggiabile fino ad imboccare il sentiero che, attraversato il vallone, si inoltra nel bosco. Superato il bivio del crocefisso del Disiol, il sentiero sale per boschi e prati al Rif. S. Lucio (m. 1027- ore 1.20 da S. Lorenzo). Si continua fino al prato di Pianone, alla sommità del quale, inizia un sentiero che, attraverso il bosco, in moderata pendenza, raggiunge i ruderi della Capanna Ilaria alla Forcella Larga (m. 1470 -ore 1.10). Appoggiando sul versante meridionale si continua in direzione della Vetta sormontata dalla grande croce (m. 1637 ore 0.30 - in totale ore 3.00).

 

S) S. LORENZO - PENDESA - FORCELLA FOGAROLO - MORTI DELLA MONTAGNINA - FORCELLA LARGA - S. LUCIO - LA SPESSA - S. LORENZO
PERCORSO 12-11-13- La "Traversata " della Montagnina.

Dalla località Vogno sale la carreggiabile che, lasciato a sinistra il roccolo del Teresù, raggiunge i prati di Pendesa (m. 1200 circa -ore 1.30). La strada continua e, attraverso il prat di ciese, sale alla Baita Fogarolo (m. 1490 -ore 0.40); da qui un sentiero porta alla Forcella Fogarolo, posta tra la Montagnina e il M. Fogarolo. Sull'opposto versante si traversa con leggeri saliscendi fino ai Morti della Montagnina e, sempre a mezza costa, alla Forcella Larga (m. 1470- ore 1.00). Per il percorso Il si scende al Rifugio S. Lucio e da qui, per sentiero, si raggiunge la carrozzabile che scende alla Spessa; lasciata a sinistra la strada asfaltata, si torna a S. Lorenzo (ore 1.50 -in totale ore 5).

Rovetta T

 

T) S. LORENZO -PENDESA -PIANONE - S. LUCIO -S. LORENZO
 PERCORSO 12/13/11- Piacevole passeggiata fra boschi e prati.

Seguire il percorso 12 fino ai primi prati di Pendesa, dove si lascia la carreggiabile e si va a destra, per prati, alla cascina Succo Martino. (m. 1130 ore 1.30). Qui si può arrivare, più direttamente, anche per sentiero che, prima del Roccolo del Teresù, sale verso destra. (Percorso 13 a). Il sentiero prosegue e, attraversato il Vallone, sale ripidamente al Pianone, dove si incontra il percorso Il che scende al Rif. S. Lucio (ore 0.40). Per l'itinerario H, si ritorna a S. Lorenzo (ore 1.00- in totale ore 3.10).

 

U) S. LORENZO VOGNO -VIA SANDRERA -CAMPO D'AVENA -BAITA FOGAROLO - PENDESA-S.LORENZO
PERCORSO 14/12- Traversata sulla Val Borlezza -

A monte dell'insediamento industriale del Vogno, parte la Via Sandrera, che a mezza costa con moderata pendenza, si inoltra nella vaI Faccanoni e, superato più volte il torrente, porta alle Cascine del campo d' A vena (m. 1300 -ore 2.15). Salire il costone del M. Fogarolo in direzione nord, e raggiunto un pianoro, traversare verso destra alla Baita Fogarolo (m. 1400 -ore 0.30). Per il percorso 12 si ritorna a S. Lorenzo (ore 1.45- in totale ore 4.30).

 

PISTA FORESTALE DEL BIELLONE

La Pista Forestale del Biellone parte nella zona della Conca Verde di Rovetta (al confine con il Comune di Clusone) e precisamente da Via E. Fermi e si prolunga per circa 1,2 Km.
E' immersa in una ricca vegetazione alpina di straordinaria bellezza. Facile ed accessibile a tutti, la Pista Forestale offre un ampio belvedere che spazia tra i piu' bei monti circostanti.
E' stata inaugurata il 01.06.2002.

COME RAGGIUNGERLA?

Sulla strada statale che da Clusone porta a Castione della Presolana e precisamente a 100m dal confine con Clusone nella Zona della Conca Verde di Rovetta immettersi in Via E. Fermi (bivio con Via del Lo') a 50m dall'inizio della Via (sul lato destro guardando a monte) inizia il sentiero.

Pubblicato il 
Aggiornato il